Sergio D’Adelfio – 6 Novembre 2015-

Sempre più spesso sentiamo parlare di “Dieta alcalina”, “alimentazione alcalina, “rendere il corpo più alcalino” ma cosa realmente significa la parola “Alcalino”? Niente di più semplice. Alcalino è l’opposto di Acido, quindi una dieta alcalina è in contrapposizione diretta a una dieta, o alimentazione se vogliamo, ricca di cibi acidi, quindi si tende al consumo quotidiano di cibi meno grassi e potenzialmente meno dannosi al nostro organismo. L’elevata quantità di acidi infatti presenti nel nostro corpo e derivati da un’assunzione poco controllata di cibi che li contengono, potrebbero, a lungo andare, creare dei danni fisici, spesso anche irreversibili, aumento di peso e molti altri problemi di salute.

L’informazione e la prevenzione sono alla base di tutto e una buona educazione alimentare, oltre a un corretto esercizio fisico, sono sempre consigliati. Per fortuna rendere il nostro corpo più alcalino non è cosa impossibile se si sa come farlo. Esistono infatti alimenti, di larga diffusione e presenti nei nostri supermercati in gran quantità che permettono una sempre più controllata, quanto sana, dieta.

Nelle nostre tavole non dovrebbero mai mancare ad esempio le insalate, quelle verdi per intenderci, le più ricche di minerali alcalini, e se consumate con dell’ottimo olio e qualche goccia di limone, sappiate che state assumendo un buon pasto alcalino.

Un ottimo frullato di latte di mandorle, magari unito con dei frutti di bosco, è un altro sano e ottimo metodo, anche le sole mandorle, senza esagerare nei consumi, sono ricchi di minerali alcalini naturali, come il calcio e il magnesio, che aiutano a bilanciare l’acidità e lo zucchero presente nel sangue.

Ma uno dei migliori, quanto anonimi metodi, è il consumo di acqua alcalina. Il nostro corpo è al 70% circa formato da acqua e, dovrebbe essere ormai prassi consolidata, assumere giornalmente circa due litri di acqua pulita è consigliabile, favorendo così una corretta diuresi e la conseguente espulsione di elementi nocivi al nostro corpo. Esistono oggi in commercio, presso enti ed esercizi commerciali autorizzati, come “Hidrosmosi” di Palermo, che da vent’anni si occupa di trattamento acqua, gli “Ionizzatori alcalini”, che tramite l’elettrolisi modificano il PH dell’acqua, rendendola alcalina. Per informazioni potete consultare il sito www.hidrosmosi.com